Cassaforte a muro: Cerchi la migliore? Classifica top5 con prezzi e opinioni

Non tutti abbiamo una cassaforte, anche se bisogna ammettere che potrebbe essere molto rassicurante possederne una quando siamo in vacanza, abbiamo sentito di denunce per furti proprio nel nostro quartiere e vogliamo proteggere gli oggetti di maggior valore o a cui siamo più affezionati.

Una cassaforte a muro fatta con materiali resistenti è impossibile da aprire con la forza, ma se ben nascosta, è difficile che qualcuno possa anche solo trovarla per provarci.

Le casseforti a muro rappresentano una soluzione ottimale per quanto riguarda funzionalità e sicurezza, aumentando di molto la protezione domestica che cerchiamo di ottenere.

Perché scegliere una cassaforte a muro?

OffertaBestseller No. 1
Amazon Basics - Cassaforte da 14 L, , 35 x 25 x 25 cm, colore: nero
  • Cassaforte da 14 L di spazio con serratura elettronica e 2 chiavi di emergenza
Bestseller No. 2
Bestseller No. 3
Amazon Basics - Cassaforte per uso domestico, 50 l
  • Cassaforte per uso domestico da 50 litri, ideale per conservare documenti importanti, gioielli e altri oggetti di valore
Bestseller No. 4
Cassaforte da Incasso a Muro, Meccanica con Serratura e Chiavi - da Armadio, Hotel - Portatile...
  • Cassaforte meccanica a serratura con installazione a muro, incasso interno o esterno
Bestseller No. 5
Bestseller No. 6
Bestseller No. 7
Cassaforte a Muro Elettronica con Tecnologia Anti-Bounce
  • Cassaforte in acciaio con cerniere a scomparsa e antiscasso.

Ovviamente non la cassaforte a muro non è l’unica cassaforte esistente, ma è tra le più vantaggiose, sotto parecchi punti di vista: prima di tutto, non permette ai ladri di dislocarla, portarla con sé e poi scassinarla in un secondo momento. Questo sarebbe per loro un notevole guadagno di tempo e impedirebbe lo scopo iniziale, che è quello di proteggere i nostri oggetti. Si nasconde facilmente, passa inosservata e nessun lato oltre quello dell’apertura è raggiungibile.

Come fare, quindi, se vogliamo acquistare la migliore cassaforte a muro adatta alle nostre esigenze? Basterà leggere il resto dell’articolo e tutto sembrerà più semplice.

Come scegliere la migliore?

cassaforte da murare

  • Dimensioni e posizione

Innanzitutto, è importante capire subito cosa vogliamo mettere all’interno della nostra cassaforte a muro. Le dimensioni giocano un ruolo cruciale nella scelta finale, poiché deve avere una capienza adatta a tutti i nostri oggetti.

Abbiamo bisogno anche di un muro dalle giuste misure: devono avanzare circa 10 cm di spazio rispetto alla profondità della cassaforte a muro per permettere una buona installazione e non devono esserci né cavi elettrici né tubi.

Inoltre, sarebbe completamente inutile installarla in un luogo in cui l’apertura dello sportello troverebbe ostacoli, di conseguenza scegliamo un posto senza troppi fronzoli, mobili o decorazioni.

Il livello di posizionamento dev’essere non ad altezza accessibile, meglio se messa poco più in alto degli occhi o in basso e, come già detto, ben camuffata e mimetizzata con il resto dell’arredamento.

Se sappiamo di doverla usare spesso, non mettiamola in luoghi frequentati della casa, altrimenti potremmo avere bisogno di aprirla mentre riceviamo degli ospiti e saremmo costretti a farlo proprio davanti a loro, facendo scoprire la localizzazione della cassaforte a muro.

  • I materiali

I materiali del muro e della cassaforte a muro devono essere resistenti, sia a una possibile violenza, ma anche contro gli agenti atmosferici o alle fiamme. In caso di incendio, è importante che proprio il punto in cui abbiamo concentrato tutto ciò che è importante per noi venga salvato. Non è detto che una cassaforte  a muro debba essere per forza ignifuga, ma è sicuramente un punto in più.

Un muro fatto di cartongesso potrebbe essere troppo debole e quindi non adatto.

  • Modi di chiusura

Ci sono diversi metodi per poter chiudere e aprire una cassaforte a muro, e ogni metodo può essere più o meno adatto a ciò che cerchiamo.
Una dei meccanismi più conosciuti è quello dell’apertura meccanica, che è relativamente difficile da utilizzare perché richiede abbastanza precisione, bisogna inserire la giusta combinazione al millimetro per farla aprire, però in questo caso è davvero improbabile che un ladro possa indovinare e scassinarla senza esserne prima a conoscenza.

C’è poi il metodo più semplice, quello con solo la chiave, che è abbastanza economica e non richiede la memorizzazione di alcuna sequenza numerica. C’è però da dire che in caso di smarrimento o rottura della chiave si andrebbe incontro a svariati problemi.
La chiave esiste anche a doppia mappa, che aumenta la sicurezza e le combinazioni di chiavi che possono esistere per una singola serratura.

Infine, c’è il metodo di apertura elettronica, il più vantaggioso e semplice, che richiede solo la memorizzazione di un codice da inserire tramite un tastierino che servirà per far scattare la serratura. È più adatta a chi utilizza la propria cassaforte a muro spesso e velocemente, e qualora dovessero scaricarsi le batterie interne, nella maggior parte dei casi si avrà un cavetto da collegare a una pila che permetterà l’alimentazione esterna.

  • Certificazioni

Non tutti lo sanno: le casseforti a murosono soggette a delle certificazioni a cui essere conformi per essere considerate di buona qualità e sicure, vengono applicate in base alla resistenza a reali tentativi di attacco. Non sono obbligatorie, ma sicuramente una cassaforte conformata sarà sicuramente più affidabile.

In Europa la certificazione UNI EN 14450 garantisce una cassaforte a muro resistente a tentativi di effrazione, e ci sono poi altre due differenti classi in base alla robustezza: S1 e S2, per una differente somma assicurabile. (S1: 10.000 euro, S2: 25.000 euro).

La certificazione UNI EN 1047 assicura resistenza al fuoco, mentre la numero UNI EN 1143-1 è per le casseforti a muro professionali.

  • Rapporto qualità-prezzo

Inutile girarci intorno: tutti vogliamo maggior prestazione possibile a un prezzo onesto. Le casseforti a muro hanno un range che può sensibilmente variare, ma di base è giusto pagare bene per avere un prodotto di qualità.

Ma comunque, è arrivato il tempo di stilare la lista delle migliori casseforti a muro, in base a recensioni del prodotto, opinioni generali e caratteristiche. Si cercherà di includere tutte le fasce di prezzo, dalla più cara alla più economica.

Top 5 delle migliori casseforti a muro

miglior cassaforte a muro

  • Juwel Elemaster – Miglior cassaforte a muro

Come seconda opzione c’è una cassaforte dal prezzo molto più basso rispetto alla precedente, ma c’è da dire che comunque potrebbe non essere adatta alle tasche di tutti. Di nuovo, bisogna capire se il valore totale degli oggetti che vogliamo proteggere vale più del prezzo della cassaforte.

Di marca Juwel, azienda attiva dal 1922 che garantisce qualità, infinite tipologie di prodotti e assistenza per qualsiasi problema.

Resistente sia al fuoco che a tentativi di apertura violenta, la Juwel Elemaster misura (altezza x lunghezza x profondità) 361x291x194, con uno sportello d’acciaio di 10mm e spessore totale di 61mm, isolato. Anche la parete posteriore è di 3mm. La serratura rinforzata ha una protezione da acciaio al manganese, la chiusura è con combinazione digitale e all’interno c’è un solo pannello di appoggio. A richiesta si può richiedere la combinazione d’emergenza qualora la propria si fosse dimenticata o non funzionasse.

  • Cisa 82710/40

In questa lista non poteva mancare la marca Cisa, di origini italiane e molto famosa nel settore, attiva dal 1906.

In questo caso, se desideriamo un prodotto di qualità ma la dimensione dei nostri oggetti non è molto grande, possiamo affermare che questa cassaforte fa proprio al caso nostro. Le dimensioni (altezza x lunghezza x profondità) sono di 300x420x200, di ferro, pesa 40 kilogrammi. Alimentata a batterie con serratura antitrapano e quattro catenacci: due orizzontali e due verticali.

  • Juwel – S/56 5634 ELERUNNER

CASSAFORTE JUWEL A MURO ELETTRONICA DIGITALE MURARE S/56 5634 ELERUNNER
  • CASSAFORTE A MURO JUWEL 5634 MADE IN ITALY A COMBINAZIONE DIGITALE

E nell’andare a cercare prezzi e soluzioni sempre più economici, ecco che si presenta la Juwel 5634. Misura (altezza x lunghezza x profondità) 295x365x192, lo spessore della porta è di 8 millimetri, alimentato di nuovo a batterie con entrata esterna per batteria da 9V in caso di necessità di apertura di emergenza. Pesa 16 kilogrammi, ha un solo ripiano di appoggio interno.

Presenta, se richiesta, un’apertura con combinazione digitale con possibile delay da 0 a 99 minuti, proprio con scopo di antifurto. Per cui, una volta digitata la combinazione numerica, si dovrà aspettare il tempo prescelto per l’effettiva apertura.

I catenacci sono due, orizzontali. Certificato di garanzia di due anni dopo l’acquisto. Oltre la richiesta di codice di emergenza, può anche essere richiesta una chiave se non riuscisse più ad aprirsi solo con la combinazione digitale.

  • Arregui 10034

E proprio perché questa lista vuole essere di aiuto a chiunque, anche a chi ha intenzione di spendere poco ma di ottenere comunque una protezione valida dei propri oggetti di valore (non troppo voluminosi), magari senza troppe complicazioni o codici da ricordare, Arregui 10034 è stata inserita come quinta e ultima scelta.

Cassaforte a muro piccola, economica, resistente e con apertura dotata di due chiavi a doppia mappa. Insomma, la praticità qui fa da padrona.

Tutta in acciaio, misura (altezza x lunghezza x profondità) 200 x 300 x 150, pesa 7,5 kilogrammi e ha il lato frontale che misura 5 millimetri e i restanti lati del corpo della cassaforte sono spessi 2 millimetri. I catenacci sono 2, anch’essi in acciaio, orizzontali.

Le misure interne variano di poco, abbiamo (altezza x lunghezza x profondità) un vano di 175 x 270 x 110.
Qui il rapporto qualità-prezzo è ottimo.
È importante capire dove nascondere la chiave, oltre che la piccola cassaforte in sé.

  • Bordogna ANDROMEDA 55/C – professionale.

Partiamo con quella che è, probabilmente, la più cara tra tutte, ma anche la più professionale.

Dotata di certificazione di Terzo Livello secondo la Normativa UNI EN 1143-1, è l’unica cassaforte a muro che dispone di tale certificazione. Adatta a chi sa di dover inserire all’interno oggetti di altissimo valore e ha una somma assicurabile pari a 413.000€.

Le misure esterne (altezza x lunghezza x profondità) sono 600x570x320, lo spessore della porta è di 50mm mentre quello della maniglia è 35mm.

Pesante (70kg), l’acciaio al manganese è ciò che protegge i meccanismi e ci sono delle barre fisse che hanno la funzione di antistrappo.

Il meccanismo di apertura può essere scelto da noi, c’è disponibilità di una serratura elettronica semplice oppure una combinazione delle modalità già lette in precedenza. Ovviamente in base a ciò, il prezzo può sensibilmente variare.

Ulteriori consigli per una buona installazione:

A meno che non si sia esperti di fai da te, è sconsigliato decidere di murare una cassaforte completamente da soli. Questo perché un cattivo lavoro renderebbe vano tutto ciò che abbiamo fatto fino a ora: sarebbe molto più facile per un malintenzionato prendere la cassaforte e scappare con essa.

È pur vero, però, che se abbiamo deciso di acquistarne una non ci fidiamo di chiunque e sarebbe un controsenso far entrare qualcuno di estraneo in casa nostra e fargli decidere dove e come metterla.

Dunque, la soluzione sarebbe quella di affidare l’incarico a una persona esperta di cui ci fidiamo particolarmente.

Un altro metodo molto utilizzato è quello di possedere due casseforti, una vuota, in un luogo visibile della casa, così che un eventuale ladro possa perdere tempo su quella e non trovare la “vera” che contiene tutte le nostre cose.

Cercate di far sapere a meno persone possibili dell’esistenza della cassaforte, anche a figli o familiari stretti. Non perché non vi fidiate particolarmente di loro, ma perché potrebbero, involontariamente, dirlo a qualcuno e far girare quest’informazione.

Con questo articolo ho cercato di racchiudere non solo la lista delle casseforti a muro Top5, ma anche alcune dritte per evitare di rendere l’acquisto e il lavoro uno sforzo inutile. È forse futile specificare che nessuna cassaforte sarà mai sicura, inespugnabile e intoccabile al 100%, ma con una buona dose di attenzione da parte nostra, possiamo dormire sonni tranquilli!

Comments (No)

Leave a Reply