Quale trapano elettrico Makita scegliere? Guida all’acquisto e classifica dei migliori

Michael Isernia

Autore Michael Isernia

Home » Utensili Elettrici » Trapani » Quale trapano elettrico Makita scegliere? Guida all’acquisto e classifica dei migliori

Il trapano elettrico è uno strumento fondamentale e indispensabile sia per i lavori edili che per quelli fai da te. Avere un prodotto che sia pratico ed efficiente permette di poter eseguire in maniera rapida gli interventi che si vogliono effettuare. Scegliere un attrezzo è importantissimo. Un esempio sono i trapani elettrici fabbricati dalla casa Makita.

Si combina in essi uno strumento di qualità a un prezzo che può essere accessibile a tutti. Scegliere il miglior trapano elettrico battente è molto importante, ma quali sono i paramenti che devono essere seguiti al fine di poter effettuare l’acquisto più adatto alle esigenze richieste?

Trapano a percussione Makita – Guida all’acquisto

OffertaBestseller No. 2
Bestseller No. 3
Bestseller No. 4
OffertaBestseller No. 5
Makita DHP482Z DHP482Z-Taladro Combinado 18V 62 NM, Nero/Blu, S
  • Nota: questo articolo può anche essere fornito in una confezione semplice, l'articolo è lo stesso, dove all'interno sono presenti i manuali del prodotto e di istruzioni.
OffertaBestseller No. 6
Makita DHP482RFX9 - Trapano avvitatore a percussione 18 V/3,0 Ah, 2 batterie e caricatore in...
  • Protezione contro la scarica profonda. Il dispositivo si spegne automaticamente quando la batteria è quasi esaurita
Bestseller No. 7

Sul mercato sono presenti moltissimi trapani elettrici Makita tutti di alto livello. Come fare a valutare i migliori trapani elettrici Makita presenti sul mercato tra le diverse tipologie? In questo articolo vi daremo dei consigli utili al fine di avere la giusta guida all’acquisto di un trapano elettrico Makita.

Per scegliere il miglior trapano elettrico Makita è importante prendere in considerazione alcuni parametri. In base ad essi sarà possibile considerare i differenti modelli di trapano e scegliere quello più adatto:

– utilizzo: per prima cosa dovete valutare l’utilizzo dello strumento. Se avete bisogno di un trapano elettrico Makita per lavoro impiegandolo per periodi molto lunghi, sarà importante considerare l’acquisto di un prodotto più sofisticato e con maggiori caratteristiche. Se invece l’utilizzo è per il fai da te, la scelta può essere anche più semplice e tutte le versioni possono essere utili;

– prezzo: il prezzo di un trapano Makita è un altro fattore da considerare. È direttamente proporzionale all’utilizzo che ne dovete fare. Sono presenti diversi prodotti a prezzi accessibili a tutti. Ma se avete bisogno di maggiori caratteristiche questo sarà leggermente più elevato;

– potenza: è il parametro che indica la capacità del trapano di essere impiegato per svolgere un particolare tipo di lavoro sia per durata di tempo che per capacità di intensità. Viene espressa in Watt. In base a questo indice un trapano può essere classificato per lavori domestici, semi-professionali o professionali. Si parte da un minimo di 500 watt che sono più che sufficienti per i lavori di casa a dei valori che possono superare anche i 2000 watt per i modelli professionali;

– numero di giri del motore: al momento dell’acquisto sulla scheda del trapano elettrico Makita potrete trovare un valore che indica il numero di giri al minuto dello strumento. Questo parametro è rapportato a quello della potenza. I modelli più potenti e quindi con numero di watt superiore prevedono un numero di giri che arriva anche a 3000;

– regolazione delle velocità: altro fattore, soprattutto per un prodotto di una certa potenza è quello di poter regolare la stessa per effettuare una foratura adatta. In alcuni modelli è presente vicino al pulsante una rondella che ruotata permette di controllare la rotazione ponendo un freno alla potenza dell’attrezzo. Inoltre è anche importante la possibilità di modificare il verso della rotazione dal senso orario a quello antiorario. Anche questo elemento può essere molto utile in caso in cui si blocchi la punta, oppure per liberare il foro dalle polveri;

– tipologia di foratura: il trapano elettrico sfrutta la rotazione del mandrino per effettuare la foratura. Ma per penetrare le superfici più dure e resistenti vi sono alcuni modelli come il trapano a percussione Makita che utilizzano la percussione al fine di scalfire la superficie. Con un tasto sarà possibile selezionare la tipologia di foratura e effettuare fori anche in superfici resistenti come il calcestruzzo o il cemento armato. La percussione è una variazione del trapano molto utile anche per poter demolire o effettuare delle scanalature sulle superfici;

– struttura: altro elemento molto importante è la struttura dell’attrezzo. Il trapano elettrico Makita non deve essere molto pensate, altrimenti il suo utilizzo prolungato potrà stancare l’operatore. Inoltre l’impugnatira deve essere ergonomica in modo da essere molto salda al momento della foratura. Valutate se sia presente una seconda impugnatura nella parte anteriore anche questa molto importante soprattutto per l’utilizzo della percussione;

– tipologia del mandrino: in base alla tipologia del mandrino sarà possibile utilizzare diverse tipologie di punte. Sono presenti tre modelli di mandrino: a chiave, autobloccanti o SDS. Nel primo caso si utilizza una chiave, che esce in dotazione con il prodotto, al fine di stringere la punta all’interno del mandrino. Nel secondo caso invece il sistema si blocca in automatico, basta impugnare la parte esterna e stringere manualmente. Il modello SDS permette un aggancio automatico a scatto, molto semplice e facile da utilizzare, presente soprattutto nei trapani semi-professionali e professionali;

– optional: ultimo elemento da considerare sono gli elementi aggiuntivi presenti con il trapano elettrico Makita al momento dell’acquisto. In alcuni prodotti è presente una valigetta per il trasporto, in altri una serie di punte basi. In alcuni modelli potrete trovare anche la seconda impugnatura regolabile.

Tabella comparativa dei migliori trapani a percussione Makita:

POSIZIONEIMMAGINEMARCAMODELLO
1Trapano Makita HP2071JMakitaHP2071J
2Trapano Makita HP2051MakitaHP2051
3Trapano Makita Hp1630kMakitaHP1630K
4Trapano Makita HP1641MakitaHP1641
5Trapano Makita 6413Makita6413

I cinque migliori trapani elettrici Makita a confronto:

Trapano a percussione Makita

Di seguito vengono descritti cinque dei trapani elettrici Makita più venduti:

Makita HP2071J – Miglior modello

Makita HP2071J - Trapano elettrico
  • Potente trapano a percussione da 1.010 W con cambio a 2 velocità

Si presenta nella classica colorazione blu con il manico ergonomico e un innesto in gomma nera. Sulla parte laterale del manico è possibile selezionare la tipologia di rotazione in senso orario od opposto. Sul dorso sono presenti una rondella che regola la velocità di rotazione e la possibilità di modificare la tipologia di foratura effettuando anche la percussione. Il mandrino è autobloccante. Il trapano è molto leggero dato che pesa solo 2,5kg. La lunghezza è di 36,2cm per una larghezza di 7 cm e un’altezza di 22 cm, rendendo questo strumento anche molto versatile.

L’impugnatura è ergonomica e presenta anche una secondo manico regolabile nella parte anteriore. La potenza del motore è di 1010 watt che genera una velocità di giri fino a 2900 al minuto.

Pro: il prezzo è veramente competitivo per le capacità dello strumento. Nella confezione è presente anche una valigetta per riporre lo strumento. Al momento dell’acquisto è presente anche la seconda maniglia nella parte anteriore.

Contro: La regolazione delle velocità è lontano dal tasto di accensione e potrebbe essere leggermente scomodo;

Makita HP2051 – Professionale

Makita HP2051 - Taladro percutor 720W 2.5 kg 1200-2900 rpm portabrocas auto + maletin
  • Collare ø 42 mm, permette il bloccaggio su supportia colonna

LA colorazione è blu con inserti neri. La parte anteriore e color acciaio. Il manico è ergonomico. Il pulsante di accensione presenta al suo interno una rotellina per regolare il numero di giri e la potenza erogata. Una comoda levetta permette di variare la rotazione. Nella parte superiore è presente una levetta con la quale sarà possibile passare dalla semplice rotazione alla percussione combinata con la rotazione.

Il motore genera una potenza pari a 720 watt per un massimo di 2900 giri al minuti. Il peso è di 2,5kg per una lunghezza di 36 cm, un altezza di 22 cm e una larghezza di 7 cm. Il mandrino è autoserrante.

Pro: il pulsante di accensione con la regolazione delle velocità e della rotazione è molto utile dato che permette con un solo dito di effettuare le differenti attività. Al momento dell’acquisto è presente anche la seconda impugnatura.

Contro: la potenza generata è solo di 720 watt. Non è presente una valigetta dove custodirlo;

Makita HP1630K – 710w

trapano a percussione Makita con impugnatura ergonomica e struttura anteriore in alluminio di colore nero e argento. L’impugantura presenta degli inserti in gomma nera e il pulsante di bloccaggio per il lavoro continuato. Il tasto di accensione è nero con la possibilità di cambiare la rotazione dal senso orario a quello antiorario. Una levetta sul dorso permette di poter passare dalla semplice foratura a quella combinata con la percussione. Il motore genera una potenza di 710 watt per 3200 giri al minuto.

Il mandrino è a chiave e può contenere punte per il calcestruzzo pari a 16 mm, per l’acciao pari a 13mm e legno a 30 mm. Il peso è di 1,9kg per 29,6 cm di lunghezza, 20,4cm di altezza e 7,5 di profondità.

Pro: il rapporto qualità prezzo è veramente ottimo. Al momento dell’acquisto sono presenti sia la valigetta per riporre lo strumento che la seconda maniglia per una presa maggiore.

Contro: non è previsto una regolazione delle velocità. Il mandrino è a chiave molto comodo per una stretta sicura, ma necessita della chiave apposita;

Makita HP1641 – Economico

trapano elettrico a percussione Makita di con impugnatura ergonomica e inserti di gomma nera per rendere la presa più efficace. Sul manico è presente il pulsante di bloccaggio per un’attività continuata. Sul lato sinistro una comoda levetta permette il cambio di rotazione. È possibile spostando il pulsante sul dorso passare dalla funzione rotazione a quella combinata alla percussione. Il motore genera una potenza pari a 680 watt per 2800 giri al minuto. Il mandrino è autoserrante.

È presente sia una seconda impugnatura regolabile nella parte anteriore, sia il misuratore di distanza per la foratura. Il peso è di 2kg per 28,7 cm di lunghezza, 26,5 cm di altezza e 7,7cm di profondità.

Pro: strumento molto leggero e a un prezzo accessibile a tutti. Nella confezione è previsto anche la seconda impugnatura.

Contro: non è prevista una regolazione delle velocità e inoltre non vi è una valigetta ove contenere e riporre lo strumento;

Makita 6413 – Piccolo e leggero

Si presente del tipico colore della marca Makita, blu con la scritta in bianco. L’impugnatura è ergonomica con inserti in gomma nera sul manico ove è presente anche il pulsante di bloccaggio. Vicino all’accensione è possibile regolare la rotazione in senso orario e anti-orario. Il motore sviluppa una potenza pari a 450 watt per 3400 giri al minuto. Il peso è di 1,3 kg per 23,4 con di lunghezza, 18,3 cm di altezza e 6,4 cm di profondità. Il mandrino è autoserrante e ha una capacità che va da 1 a 10 mm.

Pro: il peso rende questo prodotto molto pratico anche per le forature più complicate. La potenza è adatta in rapporto al prezzo e alla qualità del prodotto. Molto comodo il filo di corrente lungo 2,5 cm.

Contro: non presenta una regolazione delle velocità. Inoltre non vi è la possibilità di cambiare tipologia di perforazione. Al momento dell’acquisto non viene fornita nessuna custodia ove riporre lo strumento.

Lascia un commento