Stufa a gas – guida all’acquisto, classifica e prezzi delle migliori

Una buona stufa a gas è sicuramente un’ottima soluzione per far fronte ai rigidi climi invernali.

Chi la sceglie può contare sulla sua economicità e sulla praticità di poter avere immediatamente il riscaldamento di ambienti di dimensioni contenute e senza doversi preoccupare di costosi e complessi interventi di impiantistica, specie per quanto riguarda opere murarie per l’adduzione del combustibile o per lo smaltimento dei fumi da combustione.

Sicurezza ed efficienza restano però i requisiti a cui le stufe a gas devono rispondere, mentre tipologie e resa termica possono essere scelte in base al gusto personale e al budget che s’intende dedicare a questa soluzione.

Le stufe a gas si suddividono principalmente in due categorie, quelle a infrarossi e quelle catalitiche, entrambe comunque non necessitano di canna fumaria e sono alimentate da GPL in bombola.

Le stufe a gas sono sicure?

Bestseller No. 1
Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
  • Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
Bestseller No. 3
ARGO Hanna Green Stufa a Gas a Infrarossi, Verde
  • Nuovo colore stylish: verde scuro - struttura solida - ruote dotate di fermaruota
Bestseller No. 4

La cronaca riporta purtroppo casi d’incidente non rari legati al cattivo uso o alla cattiva qualità delle stufe a gas, rischio d’incendio e di esplosione o di avvelenamento da emissione di monossido di carbonio sono purtroppo realtà.

Spesso a causare questi incidenti sono interventi di manutenzione non fatta o fatta male, al mancato rispetto delle raccomandazioni fornite dal produttore o alla superficialità o ignoranza dell’utente.

I modelli più recenti sono provvisti di valvola di sicurezza che interrompe il flusso del combustibile verso il corpo scaldante in caso di spegnimento accidentale della fiamma pilota.

Questo dispositivo porta il nome di termocoppia e consiste in un sensore termico che, posto a diretto contatto della fiamma, trasmette un segnale alla valvola di flusso allorchè lo spegnimento della fiamma pilota ne determina il raffreddamento.

Altri modelli più accessoriati sono equipaggiati di speciali sensori ambiente in grado di rilevare l’emissione di fumi e gas tossici che, per effetto di una cattiva combustione, la stufa libera nell’ambiente.

Questi dispositivi intervengono in tempi più rapidi rispetto a quelli di percezione umana del pericolo spegnendo immediatamente l’apparecchio ed emettendo un segnale d’allarme sonoro e visivo.

Un dispositivo di sicurezza molto utile, ma poco diffuso, è quello di intervento in caso di ribaltamento accidentale della stufa a gas che, per funzionare correttamente e in sicurezza, deve trovarsi in posizione eretta su un piano orizzontale e ben ferma nella sua posizione.

Anche qui troviamo un sensore che però registra un’anomala inclinazione o un brusco movimento, inviando alla valvola di flusso del gas un impulso che ne determina l’immediata chiusura e, di conseguenza, lo spegnimento dell’apparecchio.

Quello dei terremoti è un evento per fortuna non frequentissimo, ma che è bene non ignorare, in quanto anche se di modesta entità essi potrebbero causare uno spostamento repentino della stufa avvicinandola pericolosamente ancora accesa a tende, mobili, persone o animali presenti nell’ambiente, provocando incendi e ustioni, o a farla ribaltare con il rischio di esplosione.

Perché optare per una stufa a gas:

Stufa a gas ventilata

La leggerezza, la mobilità e il pronto all’uso sono le principali motivazioni che inducono all’acquisto di una stufa a gas ventilata o meno, prima fra tutte la loro leggerezza e la facilità di spostamento grazie a rotelle.

Questo permette di avere all’istante un buon riscaldamento a costi molto contenuti in vari locali dello stesso immobile semplicemente spostando (da spenta) la stufa da una stanza all’altra dopo aver raggiunto una temperatura ambiente soddisfacente.

Questa esigenza è tipica degli immobili sprovvisti di un impianto termico fisso, come ad esempio termosifoni, pannelli radianti, termoconvettori, pompe di calore e così via.

Va comunque raccomandato di evitarne l’uso in ambienti in cui sono presenti nell’aria solventi o altre sostanze infiammabili come, ad esempio, in sale di verniciatura o di essiccamento di vernici, depositi di combustibili e olii lubrificanti o di antiparassitari, etc.

Prudenza va usata comunque in ambienti in cui sono presenti in quantità tessuti e carta, mantenere una certa distanza da essi e assicurarsi che improvvise correnti d’aria non possano avvicinare questi materiali alla stufa che, inutile ricordarlo, non va lasciata incustodita o alla diretta portata di bambini e di animali domestici.

Le stufe a gas ventilate, lusso e confort o altro?

Bestseller No. 1
Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
  • Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
Bestseller No. 3
STUFA AD INFRAROSSI VENTILATA KF-EF009
  • Stufa a gas propano/butano/GPL Vinco - fino a 4200W - 3 selezioni di potenza - design "fatboy" - raggi infrarossi - termoventilatore a 2 velocità - sicurezza spegnimento fiamma - sicurezza...
OffertaBestseller No. 4
Sicar Eco 45 Stufa, 4100 W, Lamiera, Grigio
  • Regolazione potenza su due livelli
Bestseller No. 5
Xone Stufa GPL a infrarossi, Resistenza elettrica ventilata combinata, Potenza da 1.5kw a 4.1kw,...
  • BRUCIATORE: Stufa a gas a infrarossi con resistenza elettrica ventilata combinata. Alimentazione a gas gpl- butano. Modalità accensione piezoelettrica. 3 regolazioni termiche da 1.5kw a 4.1kw....
Bestseller No. 6
Highlander GAS009 Stufa a gas compatta
  • Stufa portatile leggero e compatto. Angolo regolabile. Controllo della temperatura variabile

Alcuni modelli di stufa a gas sono equipaggiate di uno speciale sistema di ventilazione che offre una veloce distribuzione dell’aria calda nell’ambiente, caratteristica non propria di questo apparecchio che riscalda l’ambiente per irraggiamento, a differenza dei termosifoni che riscaldano per convenzione, cioè tramite sfruttamento del flusso d’aria generato dalla differenza di peso specifico di aria calda e aria fredda.

Con l’irraggiamento delle stufe a gas l’aria rimane ferma nell’ambiente per cui da vicino il calore si sente, ma allontanandosi dalla stufa esso non si percepisce.

Questo determina la formazione di sacche di aria calda e di aria fredda nell’ambiente, problema in parte risolto con una stufa a gas ventilata.

Modelli e versioni ne esistono in quantità, ma anche in questo caso a ogni modello possono essere associate peculiarità e difetti o limiti, quali la portata d’aria, l’assorbimento elettrico, la silenziosità, etc.

Ecco perchè abbiamo deciso di esaminare alcuni modelli e farne una comparazione.

5 migliori modelli di stufe a gas sotto la nostra lente d’ingrandimento:

Stufe a gas

  • Stufa a gas Bartolini Bella 406 – Miglior scelta

Offerta
Bartolini 406 Stufa a Gas, 4200 W, Giallo
  • 3 Livelli di potenza selezionabile, Potenza massima 4,2KW

Le dotazioni di questa stufa a gas sono minime, termocoppia e regolazione della resa selezionabile su 3 posizioni, è certificata secondo la normativa CE e viene fornita completa di tubo gas e regolatore di pressione.

Il suo design e la gamma di colori la fanno preferire a chi ha esigenze di integrazione della stufa con lo stile dell’ambiente circostante. Le sue dimensioni non sono fra quelle minime ma comunque contenute, LxPxH 43 cm x 42 cm x 78 cm

  • Ardes AR382 Boxer – Qualità top

Questa è una stufa a infrarossi alimentata da GPL in bombola da 15 kg, la potenza è regolabile su 3 posizioni, è provvista di accensione piezo elettrica e la sua dotazione include il dispositivo di sicurezza che controlla la fiamma pilota e il livello della saturazione dell’ossigeno nell’ambiente.

Il tutto è acquistabile in Kit di Montaggio. E’ leggera e si sposta facilmente grazie alle ruote pivottanti. Contenute le sue dimensioni (LxPxH): 42,2 cm x 47,5 cm x 73 cm

  • Stufa a gas DCG GH09 – Ventilata Turbo

Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09
  • Stufa Catalitica a Gas GPL con Infrarossi 4200W e Ventilata Turbo 1500W DCG GH09

La stufa è catalitica ma con infrarossi, dispone di accensione piezoelettrica, funziona con GPL in bombola fino a 15 Kg, è provvista di sensore di riduzione di ossigeno ODS e, come per legge, è quipaggiata con dispositivo di protezione anti spegnimento.

La stufa funziona già con il semplice irraggiamento ma la funzione di distribuzione forzata del flusso d’aria nell’ambiente richiede una presa di corrente che sia idonea al suo assorbimento variabile a seconda della velocità da 750W a 1500W.

L’apparecchio è provvisto di dispositivo anti-ribaltamento. Le sue dimensioni LxPxH sono: 42,0 cm x 36,0 cm x 72,0 cm

  • Sunny S16-01 – Stufa a metano

Ecco una stufa a infrarossi a metano che, diversamente da quelle a GPL funzionanti con bombola, va collegata alla rete centralizzata del gas tramite un connettore in acciaio, non fornito.

La potenza di 4,5 KW la rende adatta ad ambienti di dimensioni fino a 120 metri cubi, possiede un selettore a 3 regolazioni di riscaldamento e le dotazioni per la sicurezza consistono in un sistema di spegnimento automatico in caso di ribaltamento e di un sensore analizzatore di CO2 nell’ambiente.

Grazie ai piedini di cui è dotata, la stufa può essere installata a pavimento oppure a parete. Anche questo modello non richiede canna fumaria ma si raccomanda, come sempre, di aereare ogni tanto i locali per permettere un ricambio dell’aria. Ecco le sue dimensioni (LxPxH): 43 cm x 21 cm x 65 cm

  • Kasart Globex EOS A – Accensione piezoelettrica

Stufa a gas GPL dotata di accensione piezo elettrica, 3 piastre in ceramica e regolazione termica a 3 posizioni, vano per bombola da 15 Kg, provvista di termocoppia e sensore CO2 ambiente.

La sua potenza è di 4,1 KW e le sue dimensioni (LxPxH) sono: 73 cm x 42 cm x 36,5 cm.

Comments (No)

Leave a Reply