Scala a chiocciola: Quale scegliere? Le migliori con classifica e prezzo

L’utilità della scala a chiocciola è l’evidente riduzione dello spazio che riesce a fornire rispetto ad altre forme di scala tradizionale. Rappresenta una soluzione pratica ed efficace, non soltanto per raggiungere i piani superiori, ma anche per dare un tocco visivo ad un angolo della casa o dell’ufficio.

Ha un costo contenuto e si installa facilmente: due punti di forza notevoli per chi necessita di trovare un collegamento tra piani senza troppi oneri. Se state cercando di capire come scegliere le scale a chiocciola migliori siete approdati nella pagina giusta. In questa guida vi illustreremo le caratteristiche principali di questo particolare modello di scala e vi forniremo anche una classifica con 5 diverse opzioni di acquisto.

Le abbiamo selezionate per voi sulla base delle migliori valutazioni ottenute da altri acquirenti.

Scala a chiocciola e scala elicoidale – Le differenze

Bestseller No. 1
Bestseller No. 2
Bestseller No. 3
Bestseller No. 4
Scala Salvaspazio Roma
  • Può realizzare un pavimento ad altezza di pavimento di 87 \ a 109 \
Bestseller No. 6

Anche se possono sembrare simili, le scale a chiocciola differiscono dalle scale elicoidali. La scala elicoidale si può considerare come l’evoluzione della scala a chiocciola, in quanto si differenzia per struttura, dimensione e costo.

La forma della scala elicoidale è composta da due eliche che ne sorreggono l’intera impalcatura. La scala a chiocciola, al contrario, si regge su un pilone centrale, attorno al quale ruotano tutti i gradini. Le scale elicoidali offrono spazi ridotti e una grande resa estetica, oltre a garantire una maggiore comodità durante il loro utilizzo. Le sue dimensioni sono personalizzabili e possono raggiungere consistenze pari al doppio delle misure di una classica scala a chiocciola.

In questo caso, l’argomento scale a chiocciola prezzi subisce una leggera variazione, considerato che le scale elicoidali sono leggermente più costose. Tuttavia, i modelli e le strutture sono talmente variegati che si finisce sempre per trovare il giusto rapporto qualità prezzo.

Fatte le dovute precisazioni, vi presentiamo adesso la classifica con i 5 prodotti migliori scelti da Amazon. Ci auguriamo possa esserci quello che state cercando. Buona lettura!

Come scegliere la giusta scala a chiocciola?

Scala elicoidale

I parametri da utilizzare per definire il modello migliore di scala a chioccola sono diversi. Ognuno di essi presenta una specifica utilità, stiamo parlando di:

  • forma
  • diametro
  • altezza
  • passamano
  • materiale

La forma può essere tonda, o quadrata, e determina la configurazione della struttura. Il diametro serve a capire quanto spazio occuperà e va osservato sulla base delle proprie metrature disponibili.

L’altezza ci dice di quanti gradini sarà composta e se si adatta bene alla distanza pavimento-soffitto di riferimento. Il passamano, o ringhiera, da preferire è quello che poggia direttamente sul gradino oppure no? Quale materiale scegliere tra il legno e altre opzioni strutturali? Per comprendere l’importanza di ognuna di queste variabili, è necessario approfondirle singolarmente.

  • La forma della scala a chiocciola:

Sotto il profilo della forma, distinguiamo:

la scala a chiocciola rotonda,
la scala a chiocciola quadrata.

Sebbene possa sembrare una questione di scelta puramente estetica, la configurazione di una scala di questo tipo passa per alcune valutazioni di base. Stabilire la forma tonda o quadrata, ad esempio, significa optare per diverse caratteristiche e funzionalità.

La scala a chioccola rotonda o quadrata ha una conformazione specifica che richiede un foro ad hoc per la sua installazione. Spesso è proprio la modalità di aggancio tra il pavimento e il soffitto che ne determina la scelta, altre volte si sceglie sulla base della grandezza del gradino.

Le scale a chiocciola quadrate offrono uno spazio maggiore per la solcata e risultano più comode. In più, sono in grado di sfruttare pienamente gli angoli dell’ambiente, innestandosi perfettamente anche in piccoli spazi. Di converso, però, risultano meno aggraziate esteticamente e leggermente più ingombranti.

  • Il diametro della scala a chiocciola

Le valutazioni preliminari sulla scelta di una scala a chiocciola dipendono anche dal diametro. Quel che va considerato prima dell’acquisto, infatti, è la grandezza complessiva della stanza. Per ragioni di praticità ed ergonomia, non bisogna mai scendere al di sotto di certe misure minime, peraltro definite nella direttiva UNI 10804 del 1999.

Secondo il contenuto di questa normativa, le linee guida da seguire per la corretta progettazione di una scala a chiocciola prevedono un diametro non inferiore a 110-120 cm. In caso di base quadrata, il diametro minimo è di 1 metro.

Le dimensioni massime, al contrario, dipendono esclusivamente dalla progettazione, che è legata alla grandezza dello spazio a disposizione. Spesso, infatti, le scale a chiocciola vengono realizzate su misura.

  • Le scale a chiocciola e il numero di gradini

Maggiore è l’estensione che bisogna raggiungere in termini di altezza, più gradini ci vorranno. Nell’altezza di una scala a chiocciola bisogna anche includere la misura dello spessore del solaio, oltre alla distanza tra pavimento e piano.

Per altezze medio basse, si possono scegliere scale con un gran numero di gradini, molto più ampie e comode di altre con diametro ridotto. Altezze maggiori, invece, necessitano un gran numero di gradini distribuiti in verticale, a discapito della comodità.

La scaletta a chiocciola è ideale negli spazi che risultano angusti, perché pur possedendo un adeguato numero di gradini può essere installata fai da te. La si può disporre anche al centro di una stanza perché ha un ingombro contenuto.

  • La ringhiera della scala a chiocciola

Può sembrare un dettaglio inutile, ma stabilire se la ringhiera di una scala a chiocciola debba partire dalla superficie del gradino oppure dal bordo esterno di esso è un dettaglio non da poco. La funzionalità della scala, infatti, è legata al fissaggio della ringhiera.

Un aggancio sul gradino ha il pregio di non incidere sulla dimensione totale della scala, pertanto è consigliato in caso di spazi ridotti; un aggancio esterno al gradino occupa più spazio dal punto di vista strutturale, ma lascia più spazio libero per il piede.

Quale materiale scegliere?

Definiti i dettagli puramente tecnici, va menzionato anche l’aspetto del materiale costruttivo. Generalmente, l’asse centrale sul quale si erge tutta la struttura è in metallo con abbinamento di gradini in legno.

In altri casi, si possono avere anche gradini in vetro, ideali per rendere l’ambiente raffinato senza appesantire l’arredo. La scelta in questo caso è più legata ai propri gusti personali, soprattutto alla luce del fatto che le personalizzazioni possono essere davvero tante.

Le scale a chiocciola in ferro, in particolare, sono indicate per installazioni esterne, che richiedono una certa resistenza all’usura del tempo e agli agenti atmosferici.

Classifica con prezzi dei 5 migliori modelli:

miglior scala achiocciola

  • Scala a chiocciola Mobirolo

La scala a chiocciola Mobirolo è una scala da interni che misura 140 centimetri di diametro e presenta 14 gradini. Ha un’altezza regolabile che parte da 2,94 m e tocca i 3,27 m. Il corrimano è in legno massiccio e poggia su una ringhiera realizzata in acciaio inox, mentre i gradini sono realizzati in legno massello di faggio.

Il suo design contemporaneo la rende un bel prodotto Made in Italy, ideale per completare gli arredi moderni. La pianta circolare accoglie le colonne in metallo verniciato grigio. Il pianerottolo è universale e si adatta a ogni tipo di posa. Il foro di fissaggio è adattabile alla forma circolare, quadrata o da soppalco.

  • Scala a chiocciola zincata modello Thor

La versatilità di questa scala a chiocciola risiede nella possibilità di averla in diverse dimensioni diametrali e diverse colorazioni a scelta tra nero, marrone e avorio. Più precisamente viene venduta sotto forma di kit componibile da assemblare fai da te.

L’intera struttura è stata realizzata da un’azienda italiana, con prodotti di prima qualità e componenti esclusivamente made in Italy. Per la sua realizzazione si è utilizzato un processo di zincatura a caldo, che conferisce una eccellente resistenza alla corrosione.

Questa caratteristica la rende utilizzabile anche in ambienti all’aperto, in prossimità di aree umide, come quelle di mare. La verniciatura a cui è stata sottoposta è quella a polveri epissodiche. Il corrimano rispetta le normative europee sulla sicurezza. Il contenuto della confezione presenta un chiaro schema di montaggio, disponibile in più lingue.

  • Mister Step Gamia Metal

Il modello di scala a chiocciola Mister Step Gamia è regolabile in alzata e misura 140 cm di diametro. La ringhiera ed anche i gradini sono realizzati in acciaio verniciato e sono comprensivi di strisce autoadesive che agevolano l’aderenza durante l’uso.

Il corrimano è in Moplen e si combina bene in abbinamento al grigio argento della struttura. L’altezza di base è di 273 cm estensibili fino a 299 cm. Ideale per ambienti interni, la struttura in metallo con 12 gradini nella versione basic la rende un perfetto mix di qualità e design. Si autoinstalla facilmente e presenta un pianerottolo di sbarco universale. Può essere acquistata anche con diametro di 120 o 160 cm.

  • Scala a chiocciola in kit Fontanot Tulip

La scala a chiocciola in questione ha una forma semicircolare. Data la sua struttura più morbida e meno avvolta in una spirale, somiglia più a una scala elicoidale che a un modello a chiocciola. Si presenta in misurazioni diverse che possono essere scelte a seconda delle proprie necessità: è modulabile da 10 a 16 gradini.

Ogni modello è regolabile anche in altezza. La versione basic misura 197 cm e raggiunge i 217 cm in estensione, la versione più alta parte da 315 cm e tocca i 347 cm in altezza. La struttura in acciaio è abbinata al legno del corrimano e dei gradini, per un design moderno minimal.

  • Scala a chiocciola in acciaio zincato modello Asgaard

La particolarità di questa scala risiede nel modello della ringhiera lavorato in acciaio zincato, con motivi classicheggianti. Si presenta in più opzioni di acquisto grazie alle varie misurazioni disponibili, che partono da un diametro minimo di 90 cm ad un massimo di 180 cm.

La modulazione in altezza parte dalla versione da 9 gradini con 189 cm per la distanza sbarco-terra, alla versione massima di 19 gradini per un’altezza di 399 cm. La confezione d’acquisto si compone di un kit modulare che ne permette una facile installazione in autonomia. Comprensiva di tutti gli accessori di montaggio, la scheda tecnica è molto semplice da intuire. Ogni componente è rigorosamente made in Italy.

Comments (No)

Leave a Reply