Come sverniciare un mobile? Ecco le soluzioni più veloci ed efficaci

Che si tratti di rinnovare un mobile o di cambiare lo stile di una porta, rimuovere i residui di vernice o di pittura da una superficie di legno è un compito abbastanza costoso. Molte persone usano sverniciatori chimici per rimuovere la vernice dal legno. Spray, liquidi, gel, che a prima vista possono sembrare una buona scelta.

Tuttavia, questi tipi di sostanze possono danneggiare il legno. Inoltre, si tratta di un processo molto lento perché il prodotto deve essere lasciato lavorare a lungo. Vengono usati frequentemente anche prodotti molto abrasivi come solventi, acetone, trementina pura, alcool o olio di trementina. Naturalmente, non si consiglia l’uso di questi tipi di sostanze, in quanto possono danneggiare il legno e anche la salute di chi le utilizza.

Come sverniciare un mobile?

Volete restaurare un mobile in legno, avete delle belle travi ma sono ricoperte da una vernice che non vi piace affatto? Quando ci troviamo di fronte al compito di spogliare e rimuovere quegli strati di vernice o pittura, per rinnovare e dare una nuova aria ai mobili, alle finestre o a qualsiasi elemento, abbiamo diverse domande come: qual è il modo più semplice per spogliare? Come ottenere il miglior risultato? Dobbiamo sempre cominciare a sapere che è un compito che richiede pazienza e una certa abilità.

Una delle tecniche di decapaggio più frequenti è la sabbiatura. Questa tecnica può essere utilizzata se lo strato di vernice rimanente è sottile. Può essere fatto a mano o con una levigatrice elettrica. Per tavoli e mobili con grandi superfici piane questo metodo è buono. Con una pistola a caldo, invece, la vernice viene ammorbidita e separata dal supporto e rimossa con una spatola o un raschietto. Fate attenzione a non bruciare voi stessi o la legna se vi avvicinate troppo. Con uno sverniciatore, poi, bisogna applicare uno strato di prodotto chimico sulla superficie e lasciarlo agire fino a quando la vernice non viene sollevata, quindi rimuoverlo con una spatola o un raschietto.

La tecnica migliore per ogni caso dipenderà dalle caratteristiche dell’oggetto da trattare. Se ha linee complesse, possiamo usare uno sverniciatore e carta vetrata. Se la superficie è piatta, con una levigatrice orbitale possiamo avanzare rapidamente. La possibilità di utilizzare prodotti di strippaggio è la più utilizzata e anche la più tossica. Gli sverniciatori sono prodotti realizzati con componenti chimici molto aggressivi e dannosi per la salute. Se vogliamo utilizzare un prodotto convenzionale, è indispensabile utilizzare una maschera, guanti, occhiali, abiti da lavoro adatti e soprattutto il luogo in cui lo facciamo deve essere molto ben ventilato.

La tecnica maggiormente utilizzata:

Tecnica di sverniciatura

Una pistola termica può rendere molte operazioni manuali più facili e veloci da completare. Uno dei lavori più comuni che può aiutare a fare è la rimozione della vernice. Il calore generato fa sì che la vernice si sciolga leggermente, dandogli una consistenza appiccicosa che è molto più facile da raschiare che se è secca e sfaldata. Questo metodo funziona con molte superfici e tipi di vernice, ed è particolarmente utile quando si rimuovono più strati di vernice contemporaneamente.

Ricordiamoci che possono essere pericolose se usate in modo non corretto.

L’aria calda che producono può raggiungere temperature di 650 gradi o più. Non sono strumenti da usare con bambini piccoli o animali domestici, e se ci sono altre persone nella stanza, devono essere consapevoli di ciò che si sta facendo. Inoltre, gli utenti dovrebbero proteggere se stessi e l’ambiente circostante dalle ustioni.

Dovrebbero sempre indossare guanti di protezione termica e non posizionare mai una pistola attivata su una superficie infiammabile.

Quando siete pronti a iniziare il progetto in sicurezza, mettete un panno sotto la vostra area di lavoro. Una volta che la vernice riscaldata che si sta raschiando si raffredda, sarà difficile rimuoverla da dove cade. Potreste anche voler disporre di un contenitore usa e getta per riporre i graffi per un facile smaltimento. Tenere la pistola a pochi centimetri dalla superficie, mantenerla sempre in movimento, in modo da non surriscaldare nessuna zona.

Una volta che la vernice inizia ad allentarsi, si può vedere che inizia a bolle o a cambiare forma mentre si scioglie. Utilizzare un raschietto o una spatola per rimuovere la vernice. Se avete una buona coordinazione, potete azionarla  con una mano e il raschietto con l’altra.

Se si sta rimuovendo la vernice intorno ad una finestra, fare attenzione a non surriscaldare il vetro. Se si dispone di un modello a doppia temperatura, utilizzare la temperatura più bassa. Una volta che tutta la vernice è andata via, finire con un lavaggio con alcolici minerali. È importante che l’area sia completamente raffreddata in questa fase, poiché le acquaviti minerali sono infiammabili. La rimozione della vernice con pistola funziona per la maggior parte delle superfici, tra cui legno, mattone, metallo, cemento e pietra.

Anche se il processo è fondamentalmente lo stesso su tutte le superfici, ci sono alcuni punti chiave da considerare quando si utilizza su materiali specifici. Il metallo riscaldante può rilasciare fumi che sono pericolosi da respirare. Se non è possibile svolgere questo compito all’aperto, assicurarsi che l’area sia ben ventilata. La vernice può essere rimossa dal calcestruzzo, ma il calore estremamente elevato può danneggiare questo materiale.

La temperatura di esercizio è importante, non deve superare i 650 gradi. Inoltre, mentre la vernice può essere rimossa dal calcestruzzo, la macchia non può essere rimossa. Questa sostanza penetra nei pori del calcestruzzo e lo macchia in modo permanente.

La pietra è una superficie naturalmente porosa e irregolare, per cui può essere difficile raschiare via la vernice con una lama dritta. Una spazzola metallica può essere più efficace. Se sapete che la vernice è a base di piombo, o non siete sicuri, ma sapete che ha più di qualche decennio, non rimuovetela voi stessi. Riscaldando la vernice si liberano fumi tossici e raschiandola si può essere sensibili. In questi casi, è meglio consultare un professionista.

Le pistole ad aria calda non sono ideali per rimuovere la vernice dalle pareti in gesso, in quanto le alte temperature possono danneggiare la superficie.

Comments (No)

Leave a Reply